L’allenamento della forza nella donna – parte 3

By Elisa Vinante

Nel precedente articolo abbiamo visto la differenza tra le fibre muscolari maschili e femminili, differenza che giustifica, almeno in parte, il perché nelle donne che si allenano con i pesi non è possibile raggiungere un eccessivo aumento della massa muscolare.
Ma la differenza più ovvia che si trova alla base dei meccanismi fondamentali che regolano l’adattamento all’allenamento di uomini e donne è quella ormonale, e in particolar modo del testosterone. In condizioni di riposo sia gli uomini che le donne producono questo ormone, ma la sua concentrazione ematica nella donna è da 10 a 20 volte inferiori rispetto a quella degli uomini. Nelle donne la maggior parte di questo ormone è secreto dalle ghiandole surrenali e, in misura minore, dalle ovaie. Alcune donne presentano, naturalmente, una concentrazione più elevata di testosterone e sono avvantaggiate rispetto alle altre donne nell’allenamento di forza. I loro valori sono comunque 10-20 volte inferiori rispetto a quello degli uomini, ma si possono notare leggeri aumenti indotti dallo stress prodotto dall’esercizio, nonché piccoli aumenti durante il periodo di allenamento.
E’ stato osservato che, nelle donne, le modificazioni dei muscoli, delle ossa e dei tessuti connettivi sono maggiormente collegate alla produzione da parte dell’ipofisi dell’ormone della crescita GH, delle sua varianti o aggregati e dei fattori di crescita.
E’ stato inoltre osservato che nelle donne, in condizioni di riposo, le concentrazioni dell’ormone della crescita bioattivo (ormone della crescita misurato attraverso dosaggio biologico) sono più elevate di quelle degli uomini e che le modificazioni indotte dall’allenamento della forza avvengono in maniera diversa. Anche il livello normale dell’ormone della crescita delle donne è più elevato di quello degli uomini.
Aumenti superiori alla norma della massa magra e delle circonferenze riscontrati in alcune donne sono probabilmente dovuti a numerosi elementi:
– livelli a riposo di testosterone, GH e altri ormoni più alto rispetto alla media delle donne
– risposta ormonale all’allenamento della forza superiore
– rapporto estrogeno-testosterone inferiore alla norma
– predisposizione genetica allo sviluppo della massa muscolare
– capacità di eseguire allenamenti con i pesi con alte intensità

In termini di differenze di massa muscolare, le donne tendono ad avere circa 2/3 della massa muscolare degli uomini, con una differenza più grande della massa muscolare nella parte superiore del corpo (circa 1/2). E anche se gli uomini tendono ad essere più forti delle donne, tale differenza è spiegata quasi interamente (97%) dalle differenze di massa muscolare. Ciò significa che se un uomo e una donna avessero le stesse dimensioni nella massa muscolare, avrebbero, più o meno, la stessa forza.

Quindi possiamo dire che la maggior parte delle differenze tra uomini e donne , rilevanti per le prestazioni, non sono differenze legate al genere, ma piuttosto differenze legate alle diversità nella composizione corporea. Una donna e un uomo con una formazione simile e simili quantità di muscolo e grasso avranno verosimilmente gli stessi risultati.

E il ruolo degli estrogeni?

Ve lo diremo nella prossima puntata!

Stay tuned